Stai utilizzando i tuoi talenti?

Nel mio articolo precedente ho parlato di talenti e come scoprire quali sono i tuoi. Hai provato a rispondere alle domande ma ancora non sei convinto di aver trovato i talenti che ti contraddistinguono? In questo post ti propongo altri esercizi che ti aiuteranno a mettere a fuoco i tuoi punti di forza.

Che cosa sono i talenti

I talenti sono delle capacità innate che hai dentro di te da quando sei nato, sono delle cose che ti piace fare e che sei bravo a fare. Semplicemente, un talento è il modo in cui preferisci comportarti, in modo naturale e senza sforzo. Questi comportamenti si manifestano in modo spontaneo già sin dalla più tenera età e ti danno un’indicazione molto chiaro su ciò che sei portato a fare anche in età adulta. Le cose che ti piaceva fare da bambino molto probabilmente continueranno a piacerti anche da grande, a meno che le persone intorno a te non ti abbiano scoraggiato, e qualcosa che non ti piaceva fare da piccolo difficilmente diventerà un tuo punto di forza in età adulta, nonostante la formazione e l’impegno che puoi metterci.

Matematica o lingue?

Non sono mai stata brava con la matematica e già alle elementari preferivo di gran lunga studiare altre lingue invece che fare i calcoli. Nella mia successiva formazione ho dovuto (ahimè) migliorare le mie capacità matematiche ma tuttora è una cosa che detesto e che non faccio molto bene. La matematica non sarà mai un mio talento mentre imparare una lingua nuova non mi costa alcuna fatica e lo faccio con molta passione.

Gli studiosi sono tutti d’accordo che è una perdita di tempo focalizzarsi sui punti di debolezza e cercare di migliorarli, è molto più facile e logico dedicare attenzione ai talenti e stimolare la persona a migliorare le cose che ama fare. Il famoso economista Peter Drucker sostiene che “Ci vuole molta meno energia per passare da una performance di ottimo livello a una eccellente che per passare dall’incompetenza alla mediocrità”.

I talenti e il lavoro

Cosa c’entrano invece i tuoi talenti con il tuo lavoro? La risposta è molto semplice: amerai il tuo lavoro solo se ti permette di usare i tuoi talenti. Ciò non significa che il tuo lavoro non avrà delle attività routinarie o meno interessanti, ogni lavoro ha il suo lato meno attraente, ma queste attività non dovrebbero superare il 20% del tempo mentre l’80% delle ore dovrebbero in qualche modo richiedere l’utilizzo di uno o più talenti. Quando utilizzi i tuoi talenti sul lavoro hai la sensazione di essere in un flusso e nel tuo elemento, e fai molto meno fatica a svolgere le tue attività.

Il problema nasce, quindi, quando il tuo lavoro non ti porta ad utilizzare ciò che ti piace fare e che sai fare bene. Se la maggior parte del tuo tempo ti senti stressato e poco coinvolto nel lavoro che stai svolgendo è ora di capire quali sono i tuoi talenti e come potresti utilizzarli di più!

Esercizi per scoprire i tuoi talenti

Un modo per scoprire quali sono i tuoi talenti è di analizzare i tuoi successi passati. Le situazioni che hai vissuto come dei successi e come dei momenti in cui ti sei sentito particolarmente realizzato ti danno un’indicazione importante sui tuoi talenti. Non siamo molto abituati a pensare ai nostri successi perché non vogliamo sembrare poco modesti o addirittura arroganti ma è importante ricordarseli perché i nostri successi ci rendono unici e ci aiutano ad essere più positivi. Che cos’è esattamente un successo? Un successo è un ricordo di una situazione in cui:

  1. Credi di aver fatto bene qualcosa
  2. Ti piaceva o ti sei divertito a fare qualcosa
  3. Ti sei sentito orgoglioso

Fai una lista di tutti i successi che ti vengono in mente, ripercorrendo gli anni dell’infanzia, la scuola, l’adolescenza, l’università, il primo lavoro ecc. Cerca di ricordarti tutti gli episodi in cui senti di aver ottenuto un successo, piccolo o grande che sia, in tutte le fasi della tua vita. Ora chiediti:

  • Che successo hai ottenuto?
  • Quanti anni avevi?
  • Che cos’hai fatto per ottenere quel successo?
  • In quale contesto (scuola, lavoro, famiglia, sport ecc..) hai ottenuto il successo?
  • Hai aiutato altri?
  • Hai creato qualcosa?
  • Hai ottenuto un risultato?
  • Hai risolto un problema?
  • Quali capacità hai usato? Fai un elenco per ogni tuo successo

Adesso raggruppa le capacità che hai dimostrato di avere, ti ci riconosci? Sono delle capacità che ti descrivono? Queste capacità fanno parte dei tuoi talenti, quali sono? Stai usando questi talenti nel tuo attuale lavoro?

Prenditi del tempo per riflettere, queste domande non trovano una risposta semplice e immediata, non c’è bisogno di correre! Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti o di un supporto per fare questi esercizi contattami, sarò felice di aiutarti.

 

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Eventi

Newsletter

Vuoi ricevere periodicamente la mia newsletter contenente articoli del blog, esercizi e spunti interessante?