Cosa ti piace del tuo lavoro?

Questo post inizia con una domanda semplice che tanto semplice non è: cosa ti piace del tuo lavoro? Quando faccio questa domanda a amici, clienti e parenti ricevo delle risposte diverse tra di loro ma con un comune denominatore, ovvero che il lavoro dà soddisfazione e che si sentono utili quando lo svolgono. Poi ci sono gli aspetti più pratici, ovvero gli orari, la vicinanza a casa, lo stipendio che portano dei benefici concreti nella propria vita quotidiana. Quando gli chiedo di descrivere più nello specifico quali sono le attività che piacciono di più del proprio lavoro la risposta è meno immediata.

Le attività lavorative

Se ci pensi nell’arco della giornata lavorativa di attività ne fai tante e non tutte volentieri; alcune le fai per scelta perché ti piacciono, altre per obbligo perché fanno parte dei tuoi compiti. Quando però ti senti poco soddisfatto del tuo lavoro e hai intenzione di cambiarlo è utile fare una buona analisi per capire quanto tempo dedichi alle attività che ti piacciono e a quelle che non ti piacciono, in modo da avere un quadro completo di ciò che vorresti fare di più e cosa di meno. Ti sembra difficile? Niente affatto, basta fare un piccolo esercizio per aumentare la tua consapevolezza.

Esercizio

Passi gran parte della tua giornata a lavorare e spesso e volentieri perdi la cognizione del tempo quando svolgi i tuoi compiti e non sai quantificare le ore che dedichi alle specifiche attività? Prova a fare un elenco di tutte le attività che hai svolto durante questa settimana. Quantifica in percentuali il tempo che hai dedicato a questa attività, la somma delle attività deve quindi arrivare al 100 %. Successivamente dai un voto da 1 a 10 al piacere che provi a fare questa attività; non ti piace per niente? metti 1. Ti piace tantissimo? metti 10. Faccio l’esempio di una persona, chiamiamola Paola, che gestisce un negozio di abbigliamento:

Attività

Percentuale di tempo 0-100%

Voto di piacere 0-10

Dare consigli d’acquisto ai clienti

30%

9

Gestione pagamenti cassa

5%

8

Ordinare prodotti

20%

1

Attività amministrative

25%

1

Gestione turni di lavoro

10%

2

Allestimento vetrina

10%

8

Da questa tabella risulta che le attività che prevedono un contatto diretto con i clienti (consigli d’acquisto, cassa) e le attività di allestimento vetrina piacciono molto a Paola, mentre tutte le attività amministrative e di gestione sono molto meno gradite. Peccato che attualmente impiega più della metà del suo tempo a fare cose che non le soddisfano. Così Paola ha scoperto di voler dedicare più tempo ai suoi clienti e può decidere di delegare le altre attività ai suoi dipendenti.

Cosa vedi nella tua lista?

Una volta che hai fatto la tua lista guardala con occhio oggettivo: quali sono nello specifico le cose che fai volentieri? Quanto tempo ci dedichi? Quali sono invece le cose che non ti danno alcun piacere? Idealmente la percentuale di tempo dedicato a compiti non piacevoli dovrebbe essere molto inferiore a quello dedicato a quelle che ti danno soddisfazione. Cosa potresti cambiare per ottenere un risultato migliore? Non sempre è necessario cambiare lavoro, a volte basta fare una scelta più consapevole delle attività da svolgere.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Eventi

Newsletter

Vuoi ricevere periodicamente la mia newsletter contenente articoli del blog, esercizi e spunti interessante?