L’importanza del network se vuoi cambiare lavoro

È da un po’ di tempo che hai deciso di voler cambiare lavoro e ti sei messo all’opera con entusiasmo e buone speranze. Ogni giorno guardi su LinkedIn e rispondi a un paio di annunci interessanti, invii il tuo curriculum via web alle aziende che, a occhio, ti sembrano dei buoni datori di lavoro. Passano le settimane e ancora non si muove niente, nessuna risposta, nessun colloquio. Cominci a preoccuparti e per aumentare le tue chance decidi di mandare il tuo CV a destra e a manca, con autocandidature e in risposta ad annunci che sono sempre più lontani dal tuo lavoro ideale. Prima o poi qualcuno ti noterà, giusto? Eppure neanche questa volta ottieni i risultati desiderati. Ormai ti ritrovi con le mani nei capelli, cosa sta succedendo?

Questa scena un po’ apocalittica sembra esagerata ma a molte persone in cerca di lavoro succede proprio questo: l’ottimismo iniziale fa spazio al pessimismo cosmico nel momento in cui le chiamate per un colloquio non arrivano, nonostante le millemila mail inviate per posizioni aperte trovate sulle bacheche virtuali. È una questione di sfortuna, di mancanza di lavoro, di maleducazione delle aziende? Sarebbe più facile dare la colpa agli altri ma la realtà è che non lo stai cercando nel modo giusto, facendo leva su una delle cose più preziose che hai: il tuo network.

Come (non) fare networking

La tua rete di conoscenze è una risorsa importantissima per la tua vita privata e professionale, ma forse non ne sei consapevole o la tratti come una cosa da migliorare quando avrai tempo, cioè mai. Probabilmente avrai sentito parlare dell’importanza di fare networking all’università o in azienda, ma lo fai veramente? Fare networking non significa andare ad un evento e tornare con una manciata di biglietti da visita che puntualmente finiscono nel dimenticatoio. Non significa neanche stringere la mano al responsabile-di-non-mi-ricordo-cosa, appioppargli il tuo curriculum e sperare che l’indomani ti chiami per offrirti un lavoro.

Fare networking significa in inglese “tessere una rete”, ovvero dedicare tempo ed attenzione alla creazione di una rete di conoscenze che insieme formano uno strumento di supporto e di scambio di idee e competenze. In pratica, la tua rete è rappresentata da tutte quelle persone con cui sei in contatto più o meno frequentemente, per parentela, amicizia, hobby, lavoro o altro. Con ognuno di loro hai costruito nel tempo un rapporto unico e ogni persona dispone, a sua volta, di una rete più o meno ampia di contatti. Facciamo un semplice calcolo: se conosci circa 400 persone e ognuno di loro ha lo stesso numero di conoscenze vuole dire che attraverso la tua rete potresti entrare in contatto con ben 160.000 persone.

Condivisione e reciprocità

Perché te ne dovrebbe importare qualcosa? Perché con ogni persona che entra a fare parte della tua rete condividi qualcosa e la condivisione porta sempre un valore aggiunto a entrambi, che si tratti di affetto, interessi, progetti o opportunità. Se la tua rete si basa su un rapporto di sostegno reciproco avrai sempre qualcuno vicino che può offrirti un aiuto, e anche tu potrai condividere tempo, competenze e informazioni con gli altri e per gli altri. È una strada a doppio senso.

Networking per cambiare lavoro

Quando sei in cerca di un lavoro queste relazioni diventano una risorsa di gran valore; si stima che più della metà delle assunzioni avviene a seguito di un “referral”, ovvero una segnalazione da parte di una persona che già lavora in quell’azienda. In pratica ciò significa che c’è un numero enorme di posizioni aperte che non viene comunicato attraverso i canali tradizionali perché i candidati vengono presentati da contatti diretti. Pensaci un attimo: quante possibilità avresti di essere scelto tra centinaia di curriculum ricevuti via mail? E quante possibilità avresti se qualcuno ti consiglia direttamente alla persona incaricata della selezione?

Ovviamente i vantaggi del networking non finiscono qui. Sei curioso di sapere a cosa serve e, soprattutto, come farlo in modo costruttivo? Vuoi cambiare lavoro e hai bisogno di allargare il tuo network? Partecipa al mio workshop del 15 maggio: dalle 19 alle 21 parleremo di come fare rete e porterai a casa un sacco di consiglio utili. Ti aspetto!