Networking per liberi professionisti

Mettersi in proprio è un sogno di tante persone e in molti hanno già fatto il grande passo. Essere un libero professionista ha molti lati positivi e, inevitabilmente, degli aspetti negativi e delle sfide che vanno affrontate per poter costruire il proprio business. Chi si mette in proprio capirà presto che una delle attività più importanti per un libero professionista o imprenditore è fare networking. Cosa significa fare networking? Creare una rete di contatti e conoscenze, professionali e non, che rappresentano il tuo sistema di supporto (reciproco!).

Quando sono passata dal lavoro dipendente al lavoro da libero professionista sono cambiate tante cose. In primis sono passata da un ufficio con tanti colleghi a un ufficio, anzi, a una scrivania a casa mia. Da sola. Il primo periodo mi sembrava una cosa fantastica, potevo lavorare in pigiama a tutte le ore del giorno, senza essere disturbata da nessuno, senza telefoni che squillano e senza dover parlare con decine di persone. La mia anima introversa ha gioito tantissimo, finché ad un certo punto mi sono accorta che le relazioni sociali un po’ mi mancavano, non solo nei momenti di svago ma anche per poter condividere dubbi, esperienze e progetti. Insomma, avevo bisogno di tranquillità ma anche di condivisione. Visto che non avevo più un’azienda alle spalle dovevo creare questo tipo di condivisione in modo più attivo.

I primi fan

Non appena la mia attività ha preso forma ho capito inoltre che per trovare clienti, fornitori e collaboratori era necessario avere un network di fiducia più esteso. Anche se hai un servizio o un prodotto fighissimo da vendere, inizialmente nessuno lo comprerà senza conoscerti o almeno aver sentito parlare di te. Al giorno d’oggi il passaparola rimane il mezzo più efficiente per farsi conoscere, prima di costruire una brand reputation solida e riconosciuta da tante persone. I contatti della tua rete (che siano parenti, amici, colleghi o conoscenti) sono i primi a diventare tuoi fan e a consigliarti ad altri, a farti pubblicità e a sostenerti nella tua impresa.

Coltivare il tuo network

Naturalmente non puoi pensare di vivere soltanto di rendita; i rapporti costruiti negli anni passati sono un ottimo punto di partenza ma bisogna coltivare e allargare il tuo network in modo costante in modo da renderlo dinamico e corrispondente alle tue esigenze e quelle degli altri. Ciò significa che dovrai dedicare tempo e attenzioni alle persone con cui vorresti condividere qualcosa in modo genuino, e fare quindi networking. Non è un semplice scambio di servizi e favori ma la creazione di un intreccio di persone che funge da paracadute.

Infatti, secondo Goethe “è necessario unirsi, non per stare uniti, ma per fare qualcosa insieme”. Il fare qualcosa insieme è fondamentale perché è quello che fa nascere nuove collaborazioni, nuovi progetti e aumentare la propria visibilità.

Narrow o broad network

Per questo è importante scegliere con cura le persone più affini alla tua attività; un network strettamente legato tuo settore può insegnarti molto sul tuo lavoro perché conosce a fondo il tuo servizio o prodotto. In inglese questo tipo di network viene chiamato “narrow network”. Allo stesso tempo è consigliabile ampliare la tua rete di contatti anche al di fuori del tuo settore perché la contaminazione con altre professioni e lo scambio di diversi punti di vista porta spesso a innovazione. Una rete che si estende oltre il proprio ambito di lavoro è un “broad network”.

Come libero professionista sto lavorando per costruire entrambe le tipologie di network, in modo da poter dare e avere il meglio di tutti e due, e cerco di dedicare parte del mio tempo alla coltivazione dei miei contatti. È un lavoro impegnativo? Sicuramente! Ma anche molto soddisfacente. Dopo aver letto questo articolo ti viene voglia di fare un po’ di networking? Non perderti il mio workshop del 15 maggio!

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie

Eventi

Newsletter

Vuoi ricevere periodicamente la mia newsletter contenente articoli del blog, esercizi e spunti interessante?